Premio grigionese per la cultura a Leo Tuor

Letteratura

Il riconoscimento, dotato di 30.000 franchi, è stato conferito allo scrittore di Sumvit che «arricchisce il mondo letterario con storie avvincenti e ricche di fantasia»

Premio grigionese per la cultura a Leo Tuor
©Ayse Yavas

Premio grigionese per la cultura a Leo Tuor

©Ayse Yavas

Il Governo ha conferito a Leo Tuor il Premio grigionese per la cultura 2021. Il premio è dotato di 30 000 franchi. Lo scrittore di Sumvitg «arricchisce il mondo letterario con storie avvincenti e ricche di fantasia», si legge nella nota. «I suoi occhi attenti, le sue conoscenze culturali e la sua voglia di creare invenzioni e di fare esperimenti formali offrono ai lettori un quadro variegato della Surselva e dei contesti di vita nello spazio alpino». La trilogia sursilvana Giacumbert Nau (1988), Onna Maria Tumera (2002), Settembrini (2006) può essere considerata la sua opera principale. Già più volte Leo Tuor ha ricevuto riconoscimenti di prestigio per le sue opere, tra gli altri il premio svizzero Schiller (2007) e il premio grigionese per la letteratura (2009).

Leo Tuor ha studiato filosofia, storia e letteratura a Zurigo, Friburgo e Berlino. Tuttavia lo scrittore oggi 62enne per molti anni ha trascorso l’estate come pastore di pecore sulla Greina e l’autunno come cacciatore sul Carpet.

Il Governo ha assegnato inoltre sei premi di riconoscimento e cinque premi di incoraggiamento per un importo di 20.000 franchi ciascuno. Se i provvedimenti volti a combattere il coronavirus lo permetteranno, i premi verranno consegnati in occasione di una cerimonia prevista per il 28 maggio 2021 a Sumvitg.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1
  • 1