Quando i bizantini amoreggiavano in versi

Letteratura

Una fresca traduzione italiana rinnova il lirismo di un classico greco del XIV secolo

 Quando i bizantini amoreggiavano in versi
Saffo e Alceo in un celebre dipinto di Sir Lawrence Alma-Tadema del 1881.

Quando i bizantini amoreggiavano in versi

Saffo e Alceo in un celebre dipinto di Sir Lawrence Alma-Tadema del 1881.

Tra i canzonieri amorosi che il tardo Medio Evo ci ha regalato, quelli del Dolce Stil Novo e del Petrarca, s’inserisce dalla letteratura bizantina un anonimo Giochi d’amore, databile anch’esso al secolo XIV. Pur consistendo di un centinaio di rapidi schizzi e brevi liriche incolonnate in piccoli gruppi di argomenti, sentimenti o strutture, essi ci forniscono, oltre al piacere della...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1
  • 1