Quando una donna non si sente madre

Primecinema

«Barbara Adesso» è il primo lungometraggio di fiction della regista ticinese Alessandra Gavin-Müller

 Quando una donna non si sente madre
Cristina Zamboni è la protagonista del film.

Quando una donna non si sente madre

Cristina Zamboni è la protagonista del film.

Barbara Adesso, primo lungometraggio della regista ticinese Alessandra Gavin-Müller prodotto da Amka Films con RSI, è un esempio di film realizzato con un budget molto ridotto anche per le nostre latitudini che sa però affrontare un tema di attualità senza per questo «scivolare» verso l’opera a tesi. Non è un caso che in occasione della recente anteprima nell’ambito del festival luganese Other Movie, la proiezione sia stata preceduta da un dibattito sul futuro della famiglia. Al centro della narrazione c’è la figura di Barbara (l’attrice ticinese Cristina Zamboni, finora attiva soprattutto in teatro), madre non più giovanissima che, da un giorno all’altro, prende la decisione di abbandonare marito e figlia piccola per iniziare una nuova vita. Un’esistenza basata sul lavoro di architetto, nella quale non c’è più posto per quell’istinto materno che forse non ha mai avuto. Una situazione che, come si scoprirà nel corso del film, non è altro che una coazione a ripetere: la madre di Barbara infatti non apre mai la porta di casa quando la figlia – spesso nei peggiori momenti di crisi – va a trovarla. La regista, che ha alle spalle una lunga esperienza di documentarista, in Barbara Adesso sovrappone l’ispirazione autobiografica (il marito e la figlia della storia sono la sua vera famiglia) a un punto di vista in stretta relazione con le tematiche sociali di oggi. Una scelta che non influenza la drammaturgia ma pone lo spettatore di fronte a domande importanti che nel film non ricevono (giustamente) risposta. Un’opera low low budget, che ogni tanto mostra la corda per i pochi mezzi e lo scarso tempo a disposizione, ma che è animata da una tensione sotterranea sempre sul punto di esplodere.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1

    L’utopia di Salvatore Battaglia

    La riflessione

    Quasi vent’anni fa vedeva la luce il «Grande dizionario della Lingua italiana» della UTET – Un’opera monumentale, un assoluto punto di riferimento per la conoscenza dell’italiano che nella moderna editoria difficilmente può essere replicata ma la cui eredità non può andare perduta

  • 2

    La nuova estenuante sfida di Morgan

    musica

    Il controverso ma geniale artista milanese spiazza ancora una volta tutti pubblicando un audiolibro di quasi cinque ore e mezza - Un originalissimo zibaldone in cui, a ruota libera, mescola parole, pensieri, narrazione e, naturalmente, canzoni

  • 3
  • 4
  • 5

    La sinagoga, cuore dell’ebraismo

    Saggi

    In concomitanza con la Giornata della Memoria Adam Smulevich, in un originale volume illustrato, ci conduce alla scoperta dei luoghi
    di preghiera e di aggregazione sociale della cultura ebraica italiana, indomiti testimoni e vitali custodi di una preziosa e secolare tradizione spirituale

  • 1
  • 1