Royalties: l’ultimo bastione del pop

Musica

Sempre più artisti, da Dylan a Neil Young agli Imagine Dragons stanno liberandosi dei diritti d’autore delle loro creazioni – Per Stefano Keller (SUISA) «è un segnale preoccupante: significa che neppure le grandi star si fidano più dell’industria discografica e musicale»

 Royalties: l’ultimo bastione del pop
Bob Dylan (79 anni) ha ceduto il so intero catalogo alla Universal per una cifra superiore ai 300 milioni di dollari. (Foto CdT/Archivio)

Royalties: l’ultimo bastione del pop

Bob Dylan (79 anni) ha ceduto il so intero catalogo alla Universal per una cifra superiore ai 300 milioni di dollari. (Foto CdT/Archivio)

L’ultimo, in ordine di tempo, è stato il canadese Neil Young che negli scorsi giorni ha venduto la metà dei diritti di tutte le sue canzoni (circa 600 brani, realizzati a titolo personale o all’interno di gruppi quali CSN&Y e Buffalo Springfield) al fondo d’investimento britannico Hipgnosis Songs, per una cifra stimata attorno 50 milioni di dollari. Prima di lui , nel giro di pochi mesi, avevano compiuto la stessa operazione altre star della musica pop come Blondie, Fleetwood Mac, Imagine Dragons, Dave Stewart degli Eurythmics, per non parlare dell’artista più rilevante dell’ultimo mezzo secolo, il Premio Nobel Bob Dylan, che ad inizio dicembre ha ceduto alla Universal l’intero suo repertorio per una cifra superiore ai 300 milioni di dollari.

Fiducia a piccoMa cosa c’è dietro questa clamorosa...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1

    Le inquietutidini di Piranesi, immaginatore dell’antichità

    Storia

    A trecento anni dalla nascita la poliedrica figura di Giambattista Piranesi continua ad affascinare gli studiosi e a sedurre, influenzandoli, molti personaggi del mondo della Cultura
    Incisore, archeologo, architetto e antiquario, rileggiamo il genio artistico del grande veneziano

  • 2
  • 3

    Si è spento Phil Spector

    Lutto

    Il produttore musicale è morto per complicanze legate al coronavirus: stava scontando una condanna per l’assassinio di Lara Clarkson

  • 4

    Quando il giallo svizzero guarda alla Scandinavia

    Televisione

    Arriva questa sera su RSI La1 (ore 21.55) la terza stagione della serie poliziesca della SRF con protagonista la poliziotta bernese Rosa Wilder che ha dato uno scossone qualitativo alla serialità nazionale

  • 5
  • 1
  • 1