Sfregiate 70 opere nei musei di Berlino

germania

Sono stati colpiti il museo di Pergamo, l’Alte Nationalgalerie e il Neues Meseum - Sospettato è un 39.enne che ha definito uno dei centri il «Trono di Satana» sede di «satanisti e dei criminali del coronavirus»

Sfregiate 70 opere nei musei di Berlino
©EPA/ALEXANDER BECHER

Sfregiate 70 opere nei musei di Berlino

©EPA/ALEXANDER BECHER

In un attacco ad alcuni dei prestigiosi edifici dell’Isola dei Musei di Berlino, sono state danneggiate 70 opere e pezzi antichi. Lo scrive la Bild on line, rivelando un agguato del 3 ottobre, finora rimasto segreto.

Sono stati colpiti il museo di Pergamo, l’Alte Nationalgalerie e il Neues Meseum. Secondo il tabloid, i sospetti cadono su un complottista fanatico di 39 anni, Attila Hildmann, che in passato aveva definito il Museo di Pergamo come un «Trono di Satana» e centro dei «satanisti e dei criminali del coronavirus». Si indaga.

I pezzi delle collezioni esposti sono stati sfregiati con un liquido oleoso. «Si tratta di uno degli attacchi più clamorosi ad opere d’arte e antichità della storia del dopoguerra tedesco», ha scritto die Zeit, che ha dato per primo la notizia.

Fra gli oggetti colpiti, sarcofagi egizi, sculture in pietra e tele dell’800.

La sostanza utilizzata ha lasciato dei segni visibili. L’agguato è avvenuto nel giorno dell’anniversario della Riunificazione tedesca e, stando al Tagesspiegel, tutti i visitatori registrati quel giorno sono stati rintracciati dagli inquirenti del Land, perché diano un contributo alle indagini.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1
  • 2

    Il fascino della scacchiera

    La riflessione

    Il grande successo della serie televisiva «Regina di Scacchi» in programmazione su Netflix ha fatto rifiorire l’interesse attorno questo gioco brutale, terribile e complicato, che chiede strategia, intelligenza, non sopporta la superficialità e riflette quell’inconscio desiderio di complessità che la moderna società per troppo tempo ha cercato di banalizzare

  • 3

    «A riveder le stelle» con il Teatro alla Scala

    musica

    Presentato l’originale spettacolo con cui il 7 dicembre prenderà il via la stagione della struttura milanese – Non sarà un’opera ma un variegato mosaico di musica, danza e recitazione cui hanno aderito tante stelle di caratura mondiale messo in scena senza pubblico e in diretta tv

  • 4
  • 5

    Sei lezioni per tre giganti

    Poesia

    Sono state raccolte in volume, per i tipi di Giampiero Casagrande, le conferenze tenute nei licei ticinesi dal noto critico letterario Gilberto Lonardi - Tra Leopardi, Montale e Giorgio Orelli un viaggio seducente e rigoroso nella bellezza di alcune tra le massime esperienze liriche della tradizione occidentale

  • 1
  • 1