Sibylle Berg vince il Premio svizzero del libro 2019

Letteratura

La scrittrice ha trionfato grazie al suo romanzo «GRM. Brainfuck.» - Menzioni anche Simone Lappert, Tabea Steiner, Alain Claude Sulzer e Ivna Žic

Sibylle Berg vince il Premio svizzero del libro 2019
© Keystone / Georgios Kefalas

Sibylle Berg vince il Premio svizzero del libro 2019

© Keystone / Georgios Kefalas

Col romanzo «GRM. Brainfuck.», la scrittrice svizzera Sibylle Berg si è aggiudicata il Premio svizzero del libro 2019. Il riconoscimento le è stato consegnato oggi a margine del Festival letterario BuchBasel di Basilea davanti a 500 persone.

Diverse le opere della Berg tradotte anche in italiano. Oltre alla Berg, sono stati premiati anche Simone Lappert per «Der Sprung», Tabea Steiner per «Balg, Alain Claude Sulzer per «Unhaltbare Zustände» come anche Ivna Žic per di «Die Nachkommende».

Il premio svizzero del libro, riservato alle opere in lingua tedesca di autori svizzeri, viene attribuito dal 2008. Ha un valore complessivo di 42’000 franchi da dividere tra il vincitore (30’000) e gli altri quattro finalisti (3’000 ciascuno).

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1
  • 1