Soul e funky completano l’agenda musicale di Moon&Stars 2019

Musica

Due artisti d’oltremanica hanno infiammato il pubblico di piazza Grande: - Joss Stone e i Jamiroquai sono stati i protagonisti di questa sensazionale penultima serata - GUARDA LE FOTO E I VIDEO

Soul e funky completano l’agenda musicale di Moon&Stars 2019
(Foto Zocchetti)

Soul e funky completano l’agenda musicale di Moon&Stars 2019

(Foto Zocchetti)

Soul e funky completano l’agenda musicale di Moon&Stars 2019

Soul e funky completano l’agenda musicale di Moon&Stars 2019

Soul e funky completano l’agenda musicale di Moon&Stars 2019

Soul e funky completano l’agenda musicale di Moon&Stars 2019

Soul e funky completano l’agenda musicale di Moon&Stars 2019

Soul e funky completano l’agenda musicale di Moon&Stars 2019

Soul e funky completano l’agenda musicale di Moon&Stars 2019

Soul e funky completano l’agenda musicale di Moon&Stars 2019

Soul e funky completano l’agenda musicale di Moon&Stars 2019

Soul e funky completano l’agenda musicale di Moon&Stars 2019

Soul e funky completano l’agenda musicale di Moon&Stars 2019

Soul e funky completano l’agenda musicale di Moon&Stars 2019

Soul e funky completano l’agenda musicale di Moon&Stars 2019

Soul e funky completano l’agenda musicale di Moon&Stars 2019

Soul e funky completano l’agenda musicale di Moon&Stars 2019

Soul e funky completano l’agenda musicale di Moon&Stars 2019

LOCARNO - Il sabato di Moon&Stars è stato animato dalle note soul e funky d’oltremanica della giovane Joss Stone e degli eclettici Jamiroquai, che hanno infiammato il pubblico di piazza Grande con due performance eccezionali.

A dare il via alla penultima serata è stata la cantautrice britannica Joss Stone. Il suo show, che alternava canzoni soul a melodie reggae, è stato emozionante soprattutto da un punto di vista vocalico: si può infatti affermare tranquillamente che la sua sia una delle voci più belle dell’ultimo decennio. A queste caratteristiche si deve aggiungere anche la sua estrema dolcezza, nel parlare, nelle movenze e nell’interazione con il pubblico.

Il suo repertorio è vastissimo e la cantante ha portato in scena brani quali The Chokin' Kind, Big Ol' Game, Clean Water, Sensimilla, Not Real Love/I Wish e Victim of a Foolish Heart. Il concerto è terminato con l’eccezionale cover di I Put a Spell on You e con la sua famosissima Right to be Wrong, conclusa lanciando girasoli al pubblico. Un inizio di serata ritmicamente tranquillo, la cui forza risiedeva soprattutto nella voce incredibile di Joss Stone.

Dalle melodie soul si è passati ad un ritmo completamente diverso. A salire sul palco di Moon&Stars sono stati i suoi connazionali Jamiroquai, ritornati in piazza Grande a due anni di distanza, proponendo più di un’ora e mezza di concerto ininterrotto caratterizzato da un suono trascinante ed inconfondibile. Il gruppo ha fatto ballare il pubblico locarnese con il suo sound funky sulle note dei loro più grandi successi: da Shake It On a Little L, da Space Cowboy a Alright, da Runaway a Cosmic Girl, solo per citare alcuni dei numerosi brani proposti durante la serata. L’eclettico front-man Jason “Jay” Key – presentatosi con un look sportivo e con l’immancabile e inconfondibile copricapo luminoso – ha ballato per tutto il concerto, contagiando con le sue movenze tutto il pubblico e confermando che all’interno del repertorio dei Jamiroquai non esistono canzoni «lente», ma solo energici brani funky.

Ancora una volta a Moon&Stars 2019 sono state proposte delle ottime ed entusiasmanti performance che il numerosissimo pubblico di piazza Grande non dimenticherà facilmente.

(Foto Zocchetti)
(Foto Zocchetti)
Loading the player...
Joss Stone canta Victim of a Foolish Heart
(Foto Zocchetti)
(Foto Zocchetti)
Loading the player...
La performance dei Jamiroquai in Runaway
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1
  • 1