Stroppini fa rivivere il mito di Guglielmo Tell

In libreria

Un racconto (che è anche premessa allo spettacolo teatrale) fra risate e riflessioni, quello scritto dall’autore ticinese e che noi abbiamo ritrovato ieri, 1. agosto

Stroppini fa rivivere il mito di Guglielmo Tell
(foto archivio CdT)

Stroppini fa rivivere il mito di Guglielmo Tell

(foto archivio CdT)

La frase chiave di Comunque.Tell, l’ultima fatica letteraria di Flavio Stroppini (con illustrazioni di Luca Pennella, edizioni Gabriele Capelli, Mendrisio) è incastonata nel capitolo 7 del libro: «L’autore di questo testo – scrive – tiene a precisare che talvolta, per raccontare bene una storia, uno strappo alla descrizione fedele dei fatti lo si può anche fare».

La storia è quella del nostro mito nazionale, quel Guglielmo Tell che è già stato passato ai raggi X da storici e intellettuali svizzeri alla ricerca della verità ultima sulla sua figura e sulla sua leggenda. Uno su tutti, Max Frisch nell’imperdibile Guglielmo Tell per la scuola, pubblicato per la prima volta nel 1971.

Come dire che nella sua rivisitazione della vicenda più iconica dell’identità elvetica Stroppini cammina in buona compagnia....

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1

    «A riveder le stelle» con il Teatro alla Scala

    musica

    Presentato l’originale spettacolo con cui il 7 dicembre prenderà il via la stagione della struttura milanese – Non sarà un’opera ma un variegato mosaico di musica, danza e recitazione cui hanno aderito tante stelle di caratura mondiale messo in scena senza pubblico e in diretta tv

  • 2
  • 3

    Sei lezioni per tre giganti

    Poesia

    Sono state raccolte in volume, per i tipi di Giampiero Casagrande, le conferenze tenute nei licei ticinesi dal noto critico letterario Gilberto Lonardi - Tra Leopardi, Montale e Giorgio Orelli un viaggio seducente e rigoroso nella bellezza di alcune tra le massime esperienze liriche della tradizione occidentale

  • 4

    Il blues dell’Alligatore

    Televisione

    Debutta domani su Rai2 la serie tratta dai romanzi di Massimo Carlotto – «Un hard-boiled in salsa mediterranea» in un Veneto dipinto come «una Louisiana triste» con la musica afroamericana a fare da collante a storie di criminalità ambientale

  • 5

    Il futuro del pop è sempre più da «single»

    Musica

    La rivoluzione tecnologica e il boom delle piattaforme di streaming hanno rivoluzionato il mercato discografico spingendo artisti e etichette ad limitare la produzione di album e a ritornare alla formula, in auge negli anni Sessanta e Settanta del «singolo» che una volta era in vinile ed oggi è digitale – Ma i cui meccanismi sono i medesimi

  • 1
  • 1