Letteratura

Un «Albero genealogico» dalle radici ben salde

Il valore immutato del capolavoro di Piero Bianconi a mezzo secolo dalla pubblicazione

 Un «Albero genealogico» dalle radici ben salde
Docente e traduttore. Piero Bianconi (Minusio, 1899- Minusio, 1984) pubblicò il suo capolavoro nel 1969.

Un «Albero genealogico» dalle radici ben salde

Docente e traduttore. Piero Bianconi (Minusio, 1899- Minusio, 1984) pubblicò il suo capolavoro nel 1969.

Fa cinquant’anni e sembra scritto ieri. Certo gli emigranti non consegnano più aneddoti e confidenze al servizio postale, se la sbrigano meglio con Skype e con WhatsApp. Neppure s’imbarcano come la zia Angelica o il Barbarossa - affamati di pane, di dollari, di sogni americani - per traversate oceaniche interminabili nella nostra era turbinante di voli low-cost. Però le vicende...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1