Un bambino in pericolo e un’acciaieria che sputa veleno

Film Festival Diritti Umani

Nella fiction «Un fils» e nel documentario «Kombinat»

 Un bambino in pericolo e un’acciaieria che sputa veleno
«Un fils».

Un bambino in pericolo e un’acciaieria che sputa veleno

«Un fils».

 Un bambino in pericolo e un’acciaieria che sputa veleno
«Kombinat».

Un bambino in pericolo e un’acciaieria che sputa veleno

«Kombinat».

Estate del 2011: la vita di Aziz, un ragazzo tunisino di 10 anni, è in pericolo: durante le vacanze con i genitori nel sud del Paese è stato colpito da una pallottola vagante nel corso di una sparatoria tra le forze dell’ordine e un gruppo armato provenienti dalla vicina Libia dove il colonnello Gheddafi è appena stato destituito. Per la famiglia di Aziz, coppia benestante che vive nella periferia residenziale di Tunisi, inizia allora una disperata corsa contro il tempo: ricoverato in un ospedale della regione, il ragazzo ha infatti urgente bisogno di un trapianto di fegato e le sue gravi condizioni ne impediscono il trasferimento nella capitale. Parte da qui Un fils, primo lungometraggio del regista Mehdi Barsaoui che sarà presentato giovedì 16 ottobre alle 17.45 al cinema Iride di Lugano....

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1
  • 1