«Viaggiando con lui per l’Italia ho riscoperto l’eredità di Dante»

L’intervista

A colloquio con l’ospite delle Colazioni letterarie «Omaggio a Dante» Giulio Ferroni, storico della Letteratura

«Viaggiando con lui per l’Italia ho riscoperto l’eredità di Dante»
Il professor Giulio Ferroni (Roma,1943) è uno dei massimi studiosi di Dante a livello mondiale.

«Viaggiando con lui per l’Italia ho riscoperto l’eredità di Dante»

Il professor Giulio Ferroni (Roma,1943) è uno dei massimi studiosi di Dante a livello mondiale.

Si intitola «L’Italia di Dante. Viaggio nel paese della Commedia» (La nave di Teseo +) il poderoso omaggio al Sommo Poeta con cui Giulio Ferroni notissimo storico della Letteratura, critico letterario e professore emerito alla Sapienza ha vinto il Premio letterario internazionale Viareggio Rèpaci pochi mesi fa. Ferroni sarà ospite (virtuale) domattina delle Colazioni letterarie promosse dalla Società Dante Alighieri di Lugano. Lo abbiamo intervistato in anteprima.

Professor Ferroni, la Commedia è anche un viaggio nell’Italia come la percepiva Dante: quanto somiglia e quanto è diverso il suo «bel paese» da quello di oggi?«Naturalmente, quando pensiamo al tempo di Dante, non si può non avvertire l’immensa distanza storica in cui ci collochiamo che ci separa da Dante: eppure nell’attraversare...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1
  • 1