Vladimir Ashkenazy lascia le scene e il podio dell’OSI

Musica

A 82 anni, il grande pianista e direttore d’orchestra ha deciso di porre termine alla sua luminosa carriera

 Vladimir Ashkenazy lascia le scene e il podio dell’OSI
Vladimir Ashkenazy ha diretto per l’ultima volta l’OSI nel settembre 2018.

Vladimir Ashkenazy lascia le scene e il podio dell’OSI

Vladimir Ashkenazy ha diretto per l’ultima volta l’OSI nel settembre 2018.

Vladimir Ashkenazy, il direttore e pianista russo, tra gli interpreti più celebri e acclamati della scena musicale internazionale, si ritira dalle esibizioni pubbliche con effetto immediato dopo oltre 70 anni di attività artistica. Questo annuncio, diramato negli scorsi giorni dalle agenzie, ha addolorato il pubblico delle sale concertistiche di tutto il mondo. Profondamente rattristati anche i componentii dell’Orchestra della Svizzera italiana, che hanno avuto l’onore di trascorrere intensi anni di lavoro con il grande Maestro, nominato nel settembre 2013 direttore ospite principale dell’OSI. A Vladimir Ashkenazy hanno voluto dedicare sentite parole di ringraziamento, ricordando la «spietata legge del tempo che il Maestro con il suo sorriso sembrava essere riuscito a sconfiggere» e aggiungendo:...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1
  • 1