Zurich Film Festival: premiata Sharon Stone

cinema

L’attrice statunitense riceverà il più alto riconoscimento della manifestazione, il Golden Icon Award, come tributo alla sua carriera

 Zurich Film Festival: premiata Sharon Stone
©Shutterstock

Zurich Film Festival: premiata Sharon Stone

©Shutterstock

L’attrice statunitense Sharon Stone riceverà il più alto riconoscimento dello Zurich Film Festival (ZFF). Alla 63enne verrà consegnato il Golden Icon Award il prossimo 25 settembre a Zurigo come tributo alla sua carriera, comunicano oggi gli organizzatori.

La svolta professionale della Stone è arrivata una trentina di anni fa con il thriller erotico «Basic Instinct» (1992), grazie al quale ha raggiunto la fama mondiale come femme fatale. La pellicola fece scalpore per le sue sequenze di sesso spinte ed è nota per la scena cult nella quale il personaggio della Stone accavalla le gambe durante un interrogatorio, svelando l’assenza di biancheria intima.

La Stone si è poi guadagnata una candidatura al premio Oscar come miglior attrice per la sua interpretazione in «Casinò» (1996) di Martin Scorsese. È poi apparsa in diverse serie tv, fra cui «The Practice» e «The New Pope».

La Stone è una vera icona della settima arte, afferma, citato in una nota, il direttore artistico dello ZFF Christian Jungen: ha carisma e si è cimentata in una vasta gamma di ruoli. «In un’epoca in cui il mondo del cinema era dominato dagli uomini si è fatta valere e ha combattuto contro il sessismo».

L’attrice, che ha iniziato la carriera da modella venendo incoronata a 17 anni «Miss Pennsylvania», ha ricevuto diversi premi per il suo impegno sociale nel promuovere la pace, per i malati di AIDS e per l’istruzione in Africa.

Madre di tre figli, è la quinta attrice di fila a ricevere il Golden Icon Award a Zurigo. Tra i vincitori precedenti vi sono altri pezzi grossi di Hollywood come Juliette Binoche, Cate Blanchett, Glenn Close, Arnold Schwarzenegger, Michael Douglas, Richard Gere e Sean Penn. La 17esima edizione dello ZFF si svolgerà dal 23 settembre al 3 ottobre.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1
  • 1