SPETTACOLO

A Locarno per la prima volta il comico romagnolo Giuseppe Giacobazzi

Aperte le prevendite per la prima teatrale di «Noi - Mille volti e una bugia» che si terrà l’11 gennaio 2020 alle 20.30

A Locarno per la prima volta il comico romagnolo Giuseppe Giacobazzi
Foto dal web

A Locarno per la prima volta il comico romagnolo Giuseppe Giacobazzi

Foto dal web

LOCARNO - Arriva a Locarno per un’imperdibile prima teatrale Andrea Sasdelli, in arte Giuseppe Giacobazzi, con il suo spettacolo «Noi – Mille volti e una bugia». Uno spettacolo in cui la comicità di Giacobazzi, sempre viva e mai banale né scontata, è basata sui racconti di esperienze per lo più vissute realmente, e arricchita dalla capacità di pescare in un bagaglio comune che permette a un pubblico quanto mai vasto di immedesimarsi negli aneddoti raccontati: si va dal racconto dei celebri attrezzi per la casa come il Bimby, agli immancabili Testimoni di Geova, arrivando sino ai fenomeni contemporanei, come Chiara Ferragni e gli influencer o il fascino di Alberto Angela eletto uomo più sexy dell’anno.

In «Noi – Mille volti e una bugia» senza pontificare, con estrema semplicità ed empatia, Giacobazzi però fa anche riflettere, mettendo a fuoco il problema del disinnamoramento dalla scuola di giovani e insegnanti e lanciando un messaggio sociale di fondamentale importanza: la cultura è necessaria, in quanto ci permette di ragionare con la nostra testa, di formulare un pensiero critico e quindi di essere liberi. Inoltre durante questo spettacolo, Andrea Sasdelli mette a nudo il suo vero rapporto con la propria maschera, quella di Giuseppe Giacobazzi: la storia di un grande amore, ma anche di un profondo odio dovuto a tutto ciò che il personaggio, se non controllato, rischia di rubare al suo creatore. È per questo che, tra una canzone inedita e molte risate, qualche momento di riflessione e una scenografia minimalista eppur simpatica, si esce da teatro con una grande allegria nel cuore, alla quale si affianca, però, un monito: «Siate le vostre maschere, indossatele e godetevele, poiché spesso ci sono necessarie nella vita quotidiana; tuttavia, non dimenticate mai chi siete veramente e ricordatevi di guardare allo specchio prima di ogni altra cosa voi stessi, il vostro bene più grande».

Prevendite aperte su www.ticketcorner.ch e www.mediatickets.ch, biglietti disponibile anche presso Manor, La Posta e CoopCity. Per maggiori informazioni: www.gcevents.ch

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Cultura e Spettacoli
  • 1