ITALIA

Amadeus a Sanremo? «Come chiamare un elettricista a riparare un lavandino»

Morgan si esprime sulla scelta del nuovo direttore artistico del Festival - E su Baglioni: «Mi sarei vergognato al posto suo di cantare i miei brani ogni tre minuti»

Amadeus a Sanremo? «Come chiamare un elettricista a riparare un lavandino»
Foto archivio CdT

Amadeus a Sanremo? «Come chiamare un elettricista a riparare un lavandino»

Foto archivio CdT

ROMA - Archiviati i guai legati al pignoramento della sua casa, Morgan si prepara ad approdare in radio con un nuovo programma. Come riferito dal Corriere della Sera, il cantante dal 14 settembre sbarcherà su Radio2 come autore e mattatore di Cantautoradio, un programma sulla storia della canzone d’autore italiana. «Sono un paladino del bel suono e voglio tornare a prima della televisione, agli anni 50 e 60 quando la musica si faceva solo in radio», ha spiegato. Interpellato sulla scelta del prossimo direttore artistico del Festival di Sanremo, la cui conduzione sarà affidata ad Amadeus, Morgan non ha usato mezze misure: «Oggi tutti si intendono di musica, ma la competenza è un’altra cosa. Però questo non interessa, tanto che avremo un esperto di quiz a Sanremo. Amadeus è un grande professionista, ma è come chiamare un elettricista a riparare un lavandino, spero almeno che faccia dei quiz sulla musica».

Ma l’ex leader dei Bluvertigo non fa sconti nemmeno a Baglioni, che ha diretto il Festival della canzone italiana per due edizioni consecutive. «Lui era perfetto, ma non faceva il direttore artistico, faceva Baglioni. Io mi sarei vergognato al suo posto, a cantare i miei brani ogni tre minuti e a trasformare il Festival in un concerto di Baglioni. Quest’anno io e Chiambretti avevamo presentato il nostro progetto, ma evidentemente si preferiscono gli indovinelli», ha chiosato Morgan.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Cultura e Spettacoli
  • 1