L’intervista

Angela Molina: «È un modo di lavorare diverso rispetto al cinema»

L’attrice spagnola è tra le protagoniste della videoinstallazione «I Cercatori di Luce»

Angela Molina: «È un modo di lavorare diverso rispetto al cinema»
Angela Molina a Locarno. (Foto Zocchetti)

Angela Molina: «È un modo di lavorare diverso rispetto al cinema»

Angela Molina a Locarno. (Foto Zocchetti)

Mercoledì sera al PalaCinema è stato proiettato Gli occhi, la bocca, lungometraggio diretto da Marco Bellocchio nel 1982 e interpretato da Lou Castel, Michel Piccoli, Emmanuelle Riva e Angela Molina. Per rendere omaggio all’attrice spagnola, impegnata nei giorni scorsi a Locarno nelle riprese de I Cercatori di Luce di Giuliana Cunéaz, non c’era che l’imbarazzo della scelta visto...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Cultura e Spettacoli
  • 1