Riconoscimenti

Assegnati i Gran Premi svizzeri d’arte 2019

Allo studio d’architettura Meili & Peter, al giornalista Samuel Schellenberg e all’artista Shirana Shahbazi

Assegnati i Gran Premi svizzeri d’arte 2019
L’artista Shirana Shahbazi (Foto Gian Marco Castelberg)

Assegnati i Gran Premi svizzeri d’arte 2019

L’artista Shirana Shahbazi (Foto Gian Marco Castelberg)

Assegnati i Gran Premi svizzeri d’arte 2019
Gli architetti Meili e Peter (Foto Walter Mair)

Assegnati i Gran Premi svizzeri d’arte 2019

Gli architetti Meili e Peter (Foto Walter Mair)

L’Ufficio federale della cultura (UFC) ricompensa quest’anno per la diciannovesima volta con il Gran Premio svizzero d’arte / Prix Meret Oppenheim operatori culturali svizzeri di spicco: lo studio di architettura Meili & Peter Architekten, il giornalista culturale Samuel Schellenberg e l’artista Shirana Shahbazi. Il premio sarà consegnato a Basilea il 10 giugno prossimo insieme ai Premi svizzeri d’arte.

Il Gran Premio svizzero d’arte / Prix Meret Oppenheim, attribuito su raccomandazione della Commissione federale d’arte, distingue personalità di spicco del mondo dell’arte, dell’architettura e della mediazione artistica il cui operato è di particolare attualità e rilevanza per la scena artistica e architettonica svizzera.

La pratica esemplare dello studio architettonico fondato da Marcel Meili e Markus Peter sta nella loro complementarietà. Dal 1987, hanno creato tre società tra Zurigo e Monaco, partecipato a importanti concorsi e realizzato numerosi progetti che hanno contribuito alla loro influenza nel panorama architettonico in Svizzera. L’approccio pragmatico all’architettura si contraddistingue per la cura dei dettagli e per l’attento studio delle specifiche condizioni d’uso dei loro edifici, oltre che per le innovazioni tecniche e tecnologiche che sviluppano su misura per i singoli progetti.

Dopo aver studiato storia dell’arte all’Università di Losanna, nel 2004 Samuel Schellenberg inizia a scrivere per il Courrier di Ginevra, dove è responsabile della rubrica culturale dal 2008. Attraverso le sue indagini il critico d’arte evidenzia le tendenze e le sfide della società che si riflettono nell’arte. Dando visibilità ad ambiti creativi poco conosciuti, come gli spazi d’arte indipendenti, e affrontando gli argomenti in modo tematico, Samuel Schellenberg permette a lettori e lettrici di scoprire una comunità artistica eterogenea e contrastante.

Nel corso della sua carriera Shirana Shahbazi ha sviluppato un approccio unico alla fotografia. A Zurigo dal 1997, l’artista è nota internazionalmente per la polisemia delle sue fotografie, che inducono a scomporre le varie sfaccettature dell’atto fotografico. Dalle sue immagini crea impaginazioni e installazioni senza eguali in cui emerge la sua coscienza politica. Laureata alla Fachhochschule di Dortmund e alla Hochschule für Gestaltung und Kunst di Zurigo, Shirana Shahbazi ha esposto le sue opere in numerose mostre personali in musei del mondo intero. Ha vinto il Premio svizzero d’arte nel 2004 e nel 2005.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Cultura e Spettacoli
  • 1