Musica

Cinque serate jazz con Swiss Diagonales

Il festival nazionale torna anche quest’anno in Ticino

Cinque serate jazz con Swiss Diagonales
Il gruppo dei Woodoism tra i protagonisti del festival

Cinque serate jazz con Swiss Diagonales

Il gruppo dei Woodoism tra i protagonisti del festival

LUGANO - Da oramai più di 10 anni l’organizzazione della tappa a sud delle Alpi di Suisse Diagonales Jazz è interamente affidata all’associazione Jazzy Jams che, visto l’ottimo riscontro della passata edizione, ha deciso di riproporre la collaborazione con l’associazione Musibiasca. In questo modo, anche nel 2019 si potranno proporre ben cinque serate a tutto jazz coprendo il territorio del canton Ticino. Oltre alle tre serate luganesi, che si terranno nella cornice del club Jazz in Bess, verranno proposti due concerti, rispettivamente a Biasca, alla Casa Cavalier Pellanda, e a Olivone, all’Osteria Centrale.A Jazz in Bess si comincia il 24 gennaio alle 21 con lo Shane Quartet, line-up con due sassofoni tenore, in combinazione con il contrabbasso e la batteria, guidata da Michael Gilsenan. Venerdì 25 gennaio ore 20.30 si parte con il duo ticinese formato da Max Pizio e Sandro Schneebeli, seguito da MaxMantis, gruppo del pianista Lukas «Jeff Mantis» Gernet: una storia folle di supereroi in jazz, in continua evoluzione attraverso temi musicali, canzoni popolari, jingle e improvvisazione libera. Il 26 gennaio alle 20.30 il Carlo Maria Nartoni Norwegian Trio in apertura seguito da Woodoism dal trombonista Florian Weiss.

Casa Cavalier Pellanda a Biasca ospita il 16 febbraio alle 21 Lea Maria Fries’ 22° Halo, quartetto che mette sotto tensione lo spazio, il groove e la melodia. Domenica 17 febbraio, ore 17, infine, all’Osteria Centrale di Olivone, ecco i District Five, quattro musicisti, tutti poco più che ventenni, sono tra le proposte più emozionanti che la scena jazzistica elvetica è in grado di proporre attualmente, capaci di attingere dall’universo sonoro dell’elettronica per evincere il proprio concetto musicale.Il festival itinerante su scala nazionale Il «Suisse Diagonales Jazz 19» (SDJ19) sarà inaugurato il 12 gennaio e si concluderà il 17 febbraio. I concerti previsti sono una settantina. La formula vede gli organizzatori membri invitare un gruppo locale a condividere la scena con una formazione proveniente da un’altra regione, selezionata nell’ambito di SDJ. Informazioni sul sito www.diagonales.ch.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura e Spettacoli
  • 1