Musica

Cristiano De André a Lugano
con «Storia di un impiegato»

Il 4 maggio al Palazzo dei Congressi rivive il concept album del padre Fabrizio

 Cristiano De André a Lugano <br />con «Storia di un impiegato»
Cristiano De André (fotogonnella)

Cristiano De André a Lugano
con «Storia di un impiegato»

Cristiano De André (fotogonnella)

Storia di un impiegato: il tour di Cristiano De André ispirato al celebre concept album di suo padre Fabrizio, scomparso l’11 gennaio di 20 anni fa, torna a smuovere le coscienze a 50 anni dalle rivolte sociali del 1968. La tournée avrà anche una data ticinese, il prossimo 4 maggio al Palazzo dei Congressi di Lugano (ore 21). Cristiano De André, erede del patrimonio musicale deandreiano, ha attinto dall’immenso repertorio di Fabrizio rileggendo il disco del 1973 sempre attuale, un concept album sugli anni di piombo e sulla speranza di costruire un mondo migliore. Arrangiare Storia di un impiegato ha significato per Cristiano De André riportare in auge i figli della rivoluzione pacifista: l’utopia, l’anarchia, il sogno, da una parte, il potere, la paura, l’inabissamento delle qualità individuali a discapito delle esigenze globali, dall’altra. Con Stefano Melone (alla produzione artistica) ha dato una nuova vita musicale alle canzoni del disco, un suono rock-elettronico, calibrato sui momenti psicologici del protagonista della storia, dall’iniziale clima di sfida dettato dall’introduzione sui giorni del Maggio francese sino al fallito attentato e al carcere. La regia dello spettacolo è di Roberta Lena.

Le canzoni di Storia di un impiegato saranno affiancate da altri brani di repertorio che hanno affrontato il tema della lotta per i diritti, come Fiume Sand Creek e Don Raffaè, e altre perle. Prevendite su biglietteria.ch e rivenditori autorizzati. Informazioni: www.horangmusic.com.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura e Spettacoli