L’intervista/ Charlotte Laubard

«Il padiglione svizzero come una discoteca»

La responsabile della sezione elvetica alla Biennale illustra gli intenti del progetto

 «Il padiglione svizzero come una discoteca»
Charlotte Laubard è curatrice indipendente, vanta una lunga esperienza e gode di grande prestigio nell’ambito della ricerca e delle esposizioni di arte contemporanea presso rinomate istituzioni internazionali.

«Il padiglione svizzero come una discoteca»

Charlotte Laubard è curatrice indipendente, vanta una lunga esperienza e gode di grande prestigio nell’ambito della ricerca e delle esposizioni di arte contemporanea presso rinomate istituzioni internazionali.

La 58esima edizione dell’Esposizione Internazionale d’Arte di Venezia, la biennale più vecchia nel circuito professionale, aprirà al pubblico domani e resterà aperta fino al 24 novembre. Quest’anno, la mostra principale, intitolata «May You Live In Interesting Time», sarà curata dal francese Ralph Rugoff e come sempre sarà accompagnata da una serie di padiglioni nazionali, essenzialmente...

©CdT.ch - Riproduzione riservata

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura e Spettacoli
  • 1