logo

Alan Sorrenti: “Mi definisco un outsider”

Il cantante sarà sabato a Riva San Vitale

 
Alan Sorrenti
 
04
luglio
2018
06:00

Figli delle stelle, uno dei più grandi successi italiani degli scorsi decenni vendette oltre un milione di copie e ha reso Alan Sorrenti, allora amatissimo nel circuito del progressive rock, una star del pop. Il cantante italiano si esibirà dal vivo sabato prossimo, 7 luglio, al Ristorante Teatro Unione di Riva San Vitale e intanto racconta al CdT, la sua vicenda artistica partendo dall'inizio. «Quando nel 1970 ascoltai un cantautore californiano di nome Tim Buckley, sentii che volevo esplorare la mia voce come faceva lui, senza pormi limiti, e come lui scoprire diversi mondi musicali. Pertanto la voglia di cambiamento è sempre stata parte della mia natura e tuttora lo è», racconta Sorrenti. «Mi definisco outsider alla luce di un libro di Colin Wilson del 1956 che mi ha aiutato molto a capire chi ero, anche nelle scelte drastiche che ho fatto in carriera. L'outsider è qualcuno fuori dagli schemi, che guarda sempre oltre e non appartiene a nessuna categoria specifica».

Prossimi Articoli

Alla riscoperta del più schivo dei Pink Floyd

Dieci anni fa si spegneva a Londra Richard Wright - Tra gli autori di alcuni dei pezzi migliori della band, da Echoes a The Great Gig in The Sky

Svelato il programma di Locarno City of Guitars

Due giorni intensi che permetteranno ai fan di conoscere meglio i loro artisti preferiti grazie al "Palco Sofà" dove i chitarristi racconteranno le proprie esperienze e i propri segreti

Lucio Battisti incanta ancora

Il cantautore italiano morì il 9 settembre del 1998: a 20 anni di distanza rimangono le sue canzoni immortali

Edizione del 24 settembre 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top