69. Berlinale

«Non volevamo rifare la serie Gomorra ma un film sulla perdita dell’innocenza»

L’autore Roberto Saviano e il regista Claudio Giovannesi raccontano «La paranza dei bambini»

 «Non volevamo rifare la serie Gomorra ma un film sulla perdita dell’innocenza»
Da sinistra lo sceneggiatore Maurizio Braucci, l’autore e sceneggiatore Roberto Saviano e Claudio Giovannesi, regista de La paranza dei bambini. (Foto Keystone)

«Non volevamo rifare la serie Gomorra ma un film sulla perdita dell’innocenza»

Da sinistra lo sceneggiatore Maurizio Braucci, l’autore e sceneggiatore Roberto Saviano e Claudio Giovannesi, regista de La paranza dei bambini. (Foto Keystone)

BERLINO - «La paranza dei bambini, il libro, è anche uno studio del potere. Invece il film è una fenomenologia del sentimento. Cosa succede a un ragazzino che fa queste scelte? Cosa succede a un ragazzino che pensa io tra quattro anni crepo?». Roberto Saviano, scrittore, autore del romanzo da cui il film è tratto, racconta il passaggio dalle pagine al grande schermo nell’incontro...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Articoli Suggeriti
Ultime notizie: Cultura e Spettacoli
  • 1