Musica

Poschner, l’OSI e il Coro sugli scudi nell’impervia Missa solemnis di Beethoven

Nel concerto del Venerdì Santo a Bellinzona un’opera che non smette d’interrogare chi l’ascolta

 Poschner, l’OSI e il Coro sugli scudi nell’impervia Missa solemnis di Beethoven
Markus Poschner e l’OSI in un’immagine d’archivio (Foto Reguzzi)

Poschner, l’OSI e il Coro sugli scudi nell’impervia Missa solemnis di Beethoven

Markus Poschner e l’OSI in un’immagine d’archivio (Foto Reguzzi)

Nelle ultime edizioni, i concerti del Venerdì Santo alla Collegiata di Bellinzona si sono concentrati sul repertorio sacro del XIX secolo, con l’eccezione del 2018, quando fu eseguito il Requiem di Mozart. Abbiamo avuto modo di ascoltare pagine celebri, come i Requiem di Brahms e di Verdi, ed altre meno conosciute, come il Requiem di Schumann. Quest’anno la scelta è caduta su Beethoven...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Cultura e Spettacoli
  • 1