CINA

Anche il tempio Shaolin passa al 5G

Il santuario del kung fu ha installato una rete wireless per venire incontro alla domanda crescente di traffico dati dei visitatori

Anche il tempio Shaolin passa al 5G
(Foto dal web)

Anche il tempio Shaolin passa al 5G

(Foto dal web)

ZHENGZHOU - Il tempio Shaolin di Dengfeng, in Cina, santuario del kung fu, ha installato una rete wireless 5G per venire incontro alla domanda crescente di traffico dati dei visitatori. Lo ha annunciato oggi il governo locale.

Il governo di Dengfeng, la città nella Cina centrale dove è collocato il monastero, ha reso noto che la rete veloce è diventata operativa sabato e copre le aree del tempio aperte ai turisti, come la "foresta delle pagode" e la funivia, grazie ai sette ripetitori entrati in funzione.

Secondo le autorità, la rete, che ha un picco di velocità di download di 800 megabyte al secondo, soddisferà l'alto livello di dati necessario ai turisti per trasmettere video e foto fatti presso il tempio buddista. Sono più di 3 milioni le persone che visitano la località ogni anno.

I funzionari del governo locale hanno spiegato che l'iniziativa è parte del piano per rafforzare l'economia e il turismo con il sostegno della rete 5G.

Il tempio risalente a 1.500 anni fa è stata una delle prime strutture religiose cinesi ad avere un supporto digitale. Il primo sito risale al 1996 e le sue pagine sui social network cinesi come Weibo e WeChat hanno un grosso seguito.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Curiosità
  • 1