Bimbo bullizzato perché si chiama Corona, Tom Hanks gli scrive

pandemia

L’attore ha deciso di rispondere dal piccolo che gli aveva scritto quando lui e la moglie erano ricoverati nel Queensland: «Gli amici fanno stare bene gli amici quando sono giù»

Bimbo bullizzato perché si chiama Corona, Tom Hanks gli scrive
© Jordan Strauss/Invision/AP

Bimbo bullizzato perché si chiama Corona, Tom Hanks gli scrive

© Jordan Strauss/Invision/AP

L'attore americano Tom Hanks ha scritto una lettera a un bambino australiano di otto anni bullizzato a scuola per via del suo nome: Corona. Il bimbo, Corona De Vries - riporta la Bbc - gli aveva scritto quando Hanks e la moglie Rita Wilson erano stati ricoverati nel Queensland dopo avere contratto il virus e l'attore, che colleziona macchine per scrivere, gliene ha regalata una d'epoca di marca Corona.

«Ho sentito la notizia che tu e tua moglie vi siete ammalati di coronavirus. State bene?», aveva scritto il bambino aggiungendo che a scuola viene chiamato «coronavirus»: «Divento molto triste quando la gente mi chiama così», aveva poi confidato.

«Caro amico Corona - gli ha risposto Hanks -. La tua lettera ci ha riempito di gioia! Grazie per essere un amico così buono. Gli amici fanno stare bene gli amici quando sono giù».

L'attore e la moglie sono rientrati negli Usa dopo avere trascorso tre settimane in convalescenza in Australia, dove erano andati per lavoro. E per l'occasione l'attore ha regalato al piccolo la macchina per scrivere. «Ho pensato che questa macchina per scrivere fosse adatta a te», ha proseguito Hanks: «L'avevo portata con me nella Gold Coast e adesso è tornata - con te. Chiedi ad un adulto come funziona. E usala per scrivermi di nuovo».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Curiosità
  • 1
  • 1