“Caro Babbo Natale, vorrei tanto...”

Ecco i doni più gettonati dai bambini svizzeri: smaltita la fidget spinner-mania, grande richiesta di LoL Surprise, uova di dinosauro, biglie Gravitrax e gli immortali Lego e Barbie

“Caro Babbo Natale, vorrei tanto...”

“Caro Babbo Natale, vorrei tanto...”

BERNA - Bambole di Barbie e LoL Surprise, piste delle biglie Gravitrax, mattoncini Lego, elicotteri e camion Dickie, valigette del dottore, aspirapolveri e uova di dinosauro, con i piccoli rettili che dopo un paio di giorni rompono il guscio: sono questi i doni che i bambini troveranno quest'anno sotto l'albero e che al momento risultano i più gettonati, stando a un'indagine realizzata dalla SVS/ASJ, l'associazione che riunisce oltre 70 fabbricanti, importatori e fornitori del ramo.

Il periodo natalizio rimane il momento più atteso dal settore, quest'anno forse ancora di più del solito: un debole mese di settembre ha infatti trascinato verso il basso il fatturato del terzo trimestre, che si è chiuso con una contrazione del 3% su base annua, informa l'organizzazione in un comunicato odierno.

Il dato non è però da considerare troppo negativamente, considerando che l'anno scorso vi era stato il boom dei Fidget Spinner, afferma Kurt Meister, esperto della società di analisi del mercato Gfk, citato nella nota. Inoltre il 2017 era stato un anno caratterizzato dalle figurine Panini, che non sono comprese nei calcoli Gfk: se si tenessero in considerazione vi sarebbe stato un lieve aumento delle vendite.

Secondo Meister "visto che l'ultimo trimestre 2018 è stato molto debole vi sono buone possibilità che il periodo natalizio quest'anno si sviluppi in modo positivo e che l'intero 2018, visto in modo ottimistico, possa chiudersi in pareggio".

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Curiosità
  • 1