Cuccioli di San Bernardo sotto l’albero di Natale

Vallese

Sono nati alla Fondation Barry lo scorso 24 novembre e dal prossimo 4 febbraio potranno essere visitati a Martigny

Cuccioli di San Bernardo sotto l’albero di Natale
Mamma Tosca e i suoi dieci cuccioli nati la sera dell’ultima vigilia di Natale. © Fondation Barry

Cuccioli di San Bernardo sotto l’albero di Natale

Mamma Tosca e i suoi dieci cuccioli nati la sera dell’ultima vigilia di Natale. © Fondation Barry

La sera della vigilia di Natale alla Fondation Barry hanno fatto capolino i musetti di dieci dolcissimi cuccioli di San Bernardo. Dal 4 febbraio sarà possibile visitarli al museo «Barryland – Musée et Chiens du Saint-Bernard» a Martigny, aperto tutti i giorni dalle 10 alle 18.

Il 24 dicembre due esemplari a pelo corto di questa magnifica specie canina, la femmina «Tosca du Grand St. Bernard» e il maschio «Apollon de l’Orée des Montagnes», sono diventati genitori di cinque maschi e altrettante femmine in perfetta salute, facendo così il più gradito dei regali di Natale alla Fondation Barry.

La neomamma Tosca ha superato felicemente le prime due settimane e si sta occupando della sua prole con affetto. I cuccioli porteranno tutti nomi con l’iniziale «C» e al momento crescono a meraviglia; potete seguire giornalmente i loro progressi sul sito internet www.fondation-barry.ch.

Questa cucciolata di batuffoli è stato n regalo di Natale particolarmente gradito, anche perché uno di loro è destinato a fama internazionale. Sarà infatti la mascotte della Marathon international des terroirs du Valais (MITVS), in programma nel mese di giugno 2021. Fino ad allora, la Fondation Barry, il team di guardiani dei San Bernardo e gli organizzatori della MITVS uniranno le forze per farvi seguire le avventure del cucciolo di Tosca che diventerà una star.

Ma quale dei dieci cani diventerà la mascotte? Come si chiamerà? Perché proprio lui o lei? Troverete tutte le risposte con il passare delle settimane sul sito www.marathonvalais.ch.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Curiosità
  • 1
  • 1