Dopo il salvataggio, rimesso in libertà il panda gigante «Tangtang»

cina

Il 7 dicembre scorso, il personale della stazione di protezione della Foping National Nature Reserve aveva trovato l’esemplare ferito durante un pattugliamento della zona - Una delle lesioni in corrispondenza della scapola dell’animale era in stato di necrosi

Dopo il salvataggio, rimesso in libertà il panda gigante «Tangtang»
© Shutterstock

Dopo il salvataggio, rimesso in libertà il panda gigante «Tangtang»

© Shutterstock

Un panda gigante è stato messo in libertà ieri nella Foping National Nature Reserve nella provincia dello Shaanxi, nel nord-ovest della Cina, dopo essere stato salvato lo scorso anno.

Il 7 dicembre 2020 il personale della stazione di protezione della riserva naturale aveva trovato l’esemplare ferito durante un pattugliamento della zona. Una delle lesioni in corrispondenza della scapola dell’animale era in stato di necrosi.

I membri dello staff hanno condotto il panda gigante presso l’ambulatorio medico per le cure e gli hanno dato il nome di «Tangtang», cognome del veterinario del sito.

Prima del rilascio l’animale è stato munito di un collare satellitare attraverso il quale sarà possibile monitorare le sue condizioni di vita nell’ambiente naturale.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Curiosità
  • 1
  • 1