Ecco il saluto ai tempi del coronavirus

curiosità

Dalla Cina arriva il «Wuhan Shake», dove al posto delle mani si usano i piedi, e l’india rilancia il namasté

Ecco il saluto ai tempi del coronavirus
Shutterstock

Ecco il saluto ai tempi del coronavirus

Shutterstock

Con la diffusione del coronavirus cambia anche uno dei gesti più comuni: il saluto. Banditi baci, abbracci e strette di mano, in diverse parti del mondo ci si sta attrezzando in maniera diversa.

Per coloro che non possono proprio rassegnarsi al solo saluto verbale, ecco alcuni nuovi gesti.

In Cina, ad esempio, dove è partito il focolaio, si è diffuso il saluto con i piedi, ribattezzato «Wuhan shake». Qualcosa di simile ha fatto anche il presidente della Tanzania John Magufuli che, invece delle mani, per salutare l’esponente dell’opposizione Maalim Seif Sharif Hamad, ha usato i piedi condividendo l’immagine sui social della casa di Stato della Tanzania.

In Iran c’è invece chi dà il benvenuto girandosi di spalle, mentre dall’India c’è chi vorrebbe rilanciare il namasté. La star di Bollywood Anupam Kher, ha postato un video su Twitter in cui raccomanda il saluto tradizionale: «Igienico, amichevole e focalizza le tue energie: Provalo».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Curiosità
  • 1
  • 1