Israele

Forse trovati i resti della Chiesa degli Apostoli

Non ci sono ancora certezze, ma i ricercatori pensano si tratti di una chiesa di grandi dimensioni dell’era bizantina

Forse trovati i resti della Chiesa degli Apostoli
Foto Shutterstock

Forse trovati i resti della Chiesa degli Apostoli

Foto Shutterstock

TEL AVIV - In un’area situata alla confluenza fra il Giordano e la sponda settentrionale del lago di Tiberiade, una equipe di archeologi ritiene di aver forse trovato i resti della Chiesa degli Apostoli, che secondo la tradizione cristiana fu costruita a Betsaida sopra l’abitazione degli apostoli Pietro ed Andrea.

Lo scrive il quotidiano israeliano Haaretz, citando le conclusioni di una nuova stagione di scavi condotta a Beit ha-Bek (al-Araj) dal professor Mordechai Aviam del collegio accademico Kinneret e dal professor Steven Notley del collegio Nyack di New York.

Per ora i ricercatori si sentono in grado di stabilire che l’edificio appare essere stato, nell’era bizantina, una chiesa di grandi dimensioni suddiviso in una navata centrale, con altre due ai suoi lati. Solo tre stanze, ha precisato il professor Aviam, sono state finora scavate e gli scavi proseguiranno in una prossima stagione. La identificazione di Beit ha-Bek con Betsaida, che si era perduta nei secoli, e’ controversa. Altri, rileva Haaretz, ipotizzano invece che si trovasse altrove: ad et-Tell o a el-Mesidiya.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Curiosità
  • 1