Google omaggia la genetista Anne McLaren

ricorrenze

Il motore di ricerca le ha dedicato un doodle, un’alterazione temporanea del proprio logo: oggi la scienziata britannica avrebbe compiuto 94 anni - Nota per i suoi contributi nella fertilizzazione in vitro, fu anche la prima ufficiale donna della Royal Society

Google omaggia la genetista Anne McLaren
© Google/YouTube

Google omaggia la genetista Anne McLaren

© Google/YouTube

In mattinata Google ha reso omaggio a Anne McLaren, genetista inglese, con un doodle: un’alterazione temporanea del proprio logo. Oggi, infatti, la scienziata nota per i suoi contributi nella ricerca sulla fertilizzazione in vitro avrebbe compiuto 94 anni.

© Google
© Google

Figlia di Henry Duncan McLaren (secondo barone di Aberconway, industriale e membro del Parlamento) e di Christabel Mary Melville MacNaghten, Anne McLaren nacque a Londra il 26 aprile 1927. A nove anni, nel 1936, recitò una piccola parte nel film di fantascienza La vita futura di William Cameron Menzies: un’esperienza che contribuì a far nascere in lei l’amore per la scienza.

Dopo aver ottenuto un Master of Arts in zoologia alla Lady Margaret Hall Oxford University, McLaren continuò i propri studi alla University College di Londra, dove ottenne un dottorato nel 1952. Quello stesso anno sposò il collega Donald Michie, conosciuto alla University College. Da lui ebbe, di lì al 1959 (data del loro divorzio), tre figli: Susan Fiona Dorinthea Michie, Jonathan Mark Michie e Caroline Ruth Michie.

Tra il 1952 e il 1955, McLaren lavorò presso la Royal Veterinary College.

Nel 1958, in collaborazione con il ricercatore John Biggers, Anne McLaren pubblicò sulla rivista Nature l’articolo che la rese famosa: i due scienziati erano riusciti a far nascere un topo in seguito a una fecondazione in vitro. Un passo importantissimo negli studi riguardanti la riproduzione.

McLaren fu anche la prima donna a svolgere un ruolo dirigenziale all’interno della Royal Society, la più antica e prestigiosa associazione scientifica britannica: ricoprì la carica di vicepresidente dal 1992 al 1996. In quegli anni, dal 1993 al 1994, fu inoltre presidente dell’Associazione britannica per l’avanzamento della scienza.

Nel 2004 fondò fu tra i fondatori del Frozen Ark, un deposito di materiale genetico appartenente ad animali in via di estinzione, destinati sia allo studio sia all’utilizzo in programmi di conservazione o di potenziale clonazione.

Dopo il divorzio, McLaren rimase in buoni rapporti con l’ex-marito Donald Michie ed è con lui che morì nel 2007, all’età di 80 anni, a causa di un incidente stradale, mentre viaggiavano da Cambridge verso Londra.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Curiosità
  • 1
  • 1