È nata Quilla!

Il caso

Uno zoo francese festeggia la nascita di una cucciola di ippopotamo pigmeo

È nata Quilla!
L’esistenza della sua specie oggi è considerata in pericolo

È nata Quilla!

L’esistenza della sua specie oggi è considerata in pericolo

Uno zoo nella Francia occidentale ha festeggiato la nascita Quilla, un esemplare femmina di ippopotamo pigmeo. È la terzogenita di Leah (30 anni. Il padre si chiama invece Clafouti, 27), che ha iniziato a lasciarla zampettare in libertà (guarda il video allegato a quest’articolo). La coppia ha avuto, nel 2012, Sakassou e, nel 2015, Ziama.

Loading the player...
Guarda il video — Ecco Quilla, baby ippopotamo pigmeo appena nato in uno zoo nella Francia occidentale

La guardiana del parco zoologico di Doué-la-Fontaine, Julie Boittiaux, ha dichiarato lunedì all’agenzia Reuters che la madre è ancora protettiva nei confronti del suo neonato di 18 giorni (Quilla è nata l’11 novembre). L’ippopotamo pigmeo è una specie considerata in pericolo e assomiglia all’ippopotamo comune a cui è strettamente imparentato, anche se il suo aspetto è molto più piccolo.
A differenza degli ippopotami comuni, gli ippopotami pigmei di solito vivono da soli, tranne quando si accoppiano o hanno un piccolo da svezzare. Sono principalmente notturni e trascorrono le ore diurne in acqua. Si spostano poi sulla terraferma di notte per nutrirsi di foglie, radici, frutti, felci ed erbe.
Gli ippopotami pigmei, in natura, vivono in Africa occidentale, principalmente in Liberia ma anche in Sierra Leone, Guinea e Costa d’Avorio, secondo quanto riporta il WWF (World Wildlife Fund). La deforestazione è attualmente la più grande minaccia per gli ippopotami pigmei.

«Una nuova nascita eccezionale per la specie!», si legge nel comunitato del giardino zoologico, che precisa come tutto stia andando come previsto. L’animale «resterà al caldo nella tana insieme a sua madre fino all’arrivo della primavera. Nel frattempo, si sta godendo tante docce calde. Dorme molto e ingrassa rapidamente (da 300 a 400 g al giorno!) grazie al latte molto ricco della madre. Alla nascita pesava 5,9 kg e oggi (una settimana, ndr) pesa già 7,4 kg. Tra qualche giorno potrà fare il bagno nella sua piscina coperta.

Negli ultimi 12 mesi—negli zoo di tutto il mondo—sono state registrate appena 17 nascite di ippopotami pigmei. La nascita di Quilla è eccezionale perché la specie (Choeropsis liberiensis), come detto la cui esistenza è considerata «in pericolo», è ancora molto minacciata con meno di 2.500 individui in natura, sparsi nelle foreste e nelle paludi di Guinea, Sierra Leone, Costa d’Avorio e Liberia.
Anche se legalmente protetto in tutti questi Paesi, l’ippopotamo pigmeo è ancora in declino in natura. È minacciato soprattutto dalla trasformazione del suo habitat in terreno agricolo e dalla frammentazione del suo territorio, isolando gli individui gli uni dagli altri. Le popolazioni rimanenti si trovano principalmente all’interno di aree protette. Il più grande di questi è il Parco Nazionale Taï in Costa d’Avorio.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Curiosità
  • 1
  • 1