«L’impronta di Kobe ci segnerà per anni, ma il libro non ha più senso»

lutto

Paulo Coelho ha deciso di eliminare la bozza del volume per bambini che stava scrivendo in collaborazione con la stella del basket

«L’impronta di Kobe ci segnerà per anni, ma il libro non ha più senso»
© EPA/ROLEX DELA PENA

«L’impronta di Kobe ci segnerà per anni, ma il libro non ha più senso»

© EPA/ROLEX DELA PENA

Paulo Coelho ha deciso di eliminare la bozza del libro per bambini che stava scrivendo assieme a Kobe Bryant. «Il libro non ha più senso», secondo l’autore del bestseller L’alchimista, che ha svelato lunedì (27 gennaio) il progetto in fase di sviluppo in collaborazione con la star del basket, già fan dello scrittore brasiliano.

L’autore, commosso dalla scomparsa del campione, ha condiviso i suoi ricordi di Kobe: «Era più di un fantastico giocatore. Ho imparato moltissimo lavorando con lui», riporta The Guardian. I fan hanno supplicato Coelho di portare avanti il libro come un tributo al «Black Mamba». Un progetto, ha spiegato il brasiliano, nato dalla volontà di Bryant di mostrare ai giovani svantaggiati che possono trovare speranza nello sport e superare le avversità. Settimana scorsa, scrive il portale britannico, Kobe aveva comunicato alla stampa la sua idea e il risultato che aveva in mente, ma era anche cosciente del fatto che servisse uno scrittore esperto per creare il miglior prodotto possibile. Così nacque la collaborazione tra i due.

«Un giorno - ha spiegato Coelho per rispondere al pubblico - potrei scrivere di quello che mi ha insegnato Bryant, ma ora il suo libro per bambini ha perso significato». «La sua morte ci ha dimostrato quanto fosse importante per la nostra società a livello globale, Kobe ha lasciato un’impronta che ci segnerà per anni e che va ben oltre lo sport», ha concluso lo scrittore.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Curiosità
  • 1
  • 1