Per l’85. compleanno il Dalai Lama pubblica il suo primo disco

Curiosità

La guida spirituale recita mantra e insegnamenti buddisti su uno sfondo di musica da meditazione

 Per l’85. compleanno il Dalai Lama pubblica il suo primo disco
© EPA/SANJAY BAID

Per l’85. compleanno il Dalai Lama pubblica il suo primo disco

© EPA/SANJAY BAID

«Saggezza», «Compassione», «Coraggio»... Il Dalai Lama ha festeggiato oggi il suo 85. compleanno con l’uscita online del suo album di debutto, «Inner World». Vi recita mantra e insegnamenti buddisti su uno sfondo di musica da meditazione.

L’album include una collaborazione con la sitarista indiana Anoushka Shankar. Il ricavato andrà a una fondazione del Dalai Lama. La versione su CD, che includerà un libretto, uscirà il 28 agosto.

«Lo scopo della mia vita è di servire per quanto sia a me possibile», dice il Dalai Lama sul sito ufficiale del suo album. «La musica può aiutare le persone in modi che io non posso», aggiunge.

Disponibile su Youtube e sulle piattaforme musicali online, questo album ha undici tracce, che alternano il tibetano all’inglese. È il frutto di cinque anni di lavoro con la musicista neozelandese Junelle Kunin, una discepola che lo ha convinto a intraprendere questo progetto.

Le sessioni di registrazione si sono svolte tra la casa dell’artista ad Auckland e la residenza del Dalai Lama a Dharamsala (India settentrionale), dove la guida spirituale tibetana vive in esilio da 60 anni.

Il Premio Nobel per la Pace del 1989 ha scritto molti best-seller, è stato protagonista di molti film hollywoodiani ma non si era ancora avventurato nel mondo della musica. «Aveva una visione molto chiara di questo progetto e si è dato molto da fare», ha detto a Radio Nuova Zelanda Junelle Kunin, che ha co-prodotto l’album con suo marito Abraham.

«Non è un progetto religioso, anche se ci sono dei mantra. È davvero solo un lavoro per fare del bene alla gente. Così ho pensato a ciò di cui abbiamo bisogno nella nostra vita di tutti i giorni: coraggio, guarigione e così via. E questa è la strada che abbiamo percorso», ha detto Junelle Kunin.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Curiosità
  • 1
  • 1