Più ricotta e quark nel 2020 degli svizzeri

alimentazione

L’anno scorso il consumo di formaggio in Svizzero è stato di 23 chili a persona, con un incremento del 5,5% rispetto al 2019

Più ricotta e quark nel 2020 degli svizzeri
©Shutterstock.com

Più ricotta e quark nel 2020 degli svizzeri

©Shutterstock.com

L’anno scorso il consumo di formaggio in Svizzero è stato di 23 chili a persona, con un incremento del 5,5% rispetto al 2019. Alla crescita hanno contribuito soprattutto i formaggi freschi, la ricotta e il quark.

Lo segnala un comunicato odierno del servizio di informazione agricola LID, nel quale si precisa che due terzi del formaggio acquistato nella Confederazione è di origine nazionale. La quota è aumentata nell’anno in rassegna anche a causa della chiusura intermittente delle frontiere a causa della pandemia da Covid-19.

Nel 2020 la popolazione svizzera (quasi 9 milioni di abitanti) ha consumato complessivamente circa 202’848 tonnellate di formaggio, ossia oltre 13’800 tonnellate in più rispetto all’anno precedente. Il consumo pro capite è aumentato di 1,2 kg (+5,5%). I formaggi freschi, duri e semiduri, con quasi 18 kg pro capite, hanno costituito oltre l’81% del consumo totale.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Curiosità
  • 1
  • 1