Quando la Nestlé andò in crisi

Cent’anni fa

Le notizie del 2 dicembre 1921

Quando la Nestlé andò in crisi

Quando la Nestlé andò in crisi

ConfederazioneBoicotto toltoLosanna, 1. (ag) – Il boicotto internazionale pronunciato contro i prodotti Peter, Cailler, Kohler S. A. a Tour-de-Peilz dagli organi dirigenti dell’Unione internazionale della federazione degli operai ed operaie dell’Alimentazione è stato tolto, in seguito ad un’intesa conclusa fra le due parti. La Società Peter, Cailler, Kohler si è dichiarata disposta a riammettere gli 80 operai e operaie congedati il 18 febbraio 1921 dagli stabilimenti di Orbe e desiderosi di riprendere il lavoro, ad eccezione tuttavia di quelli che si sono resi colpevoli di gravi mancanze verso la Società. In caso di conflitto per la sistemazione di questa divergenza le due parti faranno ricorso all’ufficio di conciliazione del cantone di Vaud.

La «Nestlé» in crisiApprendiamo da fonte autorizzata...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Curiosità
  • 1
  • 1