Roger Federer: «È più importante che mai aiutarsi a vicenda»

instagram

Il tennista raccoglie la sfida lanciatagli dal consigliere federale da Alain Berset: «Non è facile, anch’io sono sempre a casa e non stringo la mano a nessuno»

Roger Federer: «È più importante che mai aiutarsi a vicenda»
EPA/JASON SZENES

Roger Federer: «È più importante che mai aiutarsi a vicenda»

EPA/JASON SZENES

Due ore dopo la richiesta di Alain Berset, Roger Federer risponde al challenge in Instagram. «Grazie, signor Consigliere federale. Non è facile neanche per me. Anch'io sono sempre a casa. Sono settimane che non stringo la mano a nessuno».
Anche lavarsi le mani fa parte della routine quotidiana di Federer, «ogni giorno, come dovrebbe essere. Dobbiamo combattere il virus. Ed è più importante che mai aiutarsi a vicenda», continua il tennista. «Soprattutto le persone anziane e quelle con un sistema immunitario indebolito dipendono dall'aiuto degli altri», dice. «Dobbiamo dar loro spazio. Due metri di distanza, senza stringere la mano, anche se ci piacerebbe. Non lo facciamo e basta. Dobbiamo fare in modo di prendere la cosa sul serio. Incredibilmente sul serio anche», sono le parole del basilese. Federer, portando avanti la challenge, ha invitato altri tre pesi massimi a partecipare: la star dell'hockey Roman Josi, la sciatrice Wendy Holdener e infine dj Bobo.

Image
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Curiosità
  • 1
  • 1