Staccare la vecchia vignetta, «Che incubo!»

anno nuovo

Diversi automobilisti affidano il compito della sostituzione al proprio garagista - Ecco alcuni suggerimenti e trucchetti per rimpiazzare facilmente il bollo autostradale

Staccare la vecchia vignetta, «Che incubo!»
©CdT/Chiara Zocchetti

Staccare la vecchia vignetta, «Che incubo!»

©CdT/Chiara Zocchetti

L’incubo della vignetta autostradale si ripresenta. Ma non si tratta solo di ricordarsi di cambiarla entro la fine del mese di gennaio, perché obbligatoria su tutta la rete di autostrade e semiautostrade svizzere. Ad impensierire centinaia di automobilisti è pure il metodo corretto per togliere quella vecchia dal cristallo dell’auto. «Ogni anno mi ferisco cercando di togliere la vignetta», ci racconta una giovane a cui abbiamo chiesto quale sia la sua tecnica («uso le unghie ma l’adesivo si spezza in continuazione e si conficca sotto la pelle, fa malissimo!», dice, n.d.r.). Non pochi, poi, ammettono che pur di risparmiarsi questa «tortura», ricorrono a garagisti e benzinai: «Hanno il ‘’raschietto’’ apposta», spiega qualcun altro.

«Tanti clienti - conferma Damiano Crivelli della carrozzeria Gorla - ci portano l’auto apposta per cambiarla. Oppure telefonano per chiedere come fare. Si parla, in media, di uno o due clienti al giorno» afferma. «E lo facciamo!», aggiunge. «Togliamo la vignetta (comprese quelle vecchie, perché se presenti si può rischiare una multa, a dipendenza di dove sono posizionate) e puliamo la colla», afferma.

Vista questa difficoltà particolarmente diffusa, abbiamo deciso di darvi qualche suggerimento e trucchetto per staccare la vecchia vignetta con facilità. «Il segreto - confessa Crivelli - sta nell’utilizzo di una spatola, che abbia un lato bello liscio (da intendere come non danneggiato, e non troppo spesso. Non forzatamente a punta o tagliente), oppure una semplice lametta. Si parte da un angolo, e si scorre sotto tutta la superficie», dice. «La colla è sicuramente la parte più ostica per chi non ha sotto mano prodotti efficaci. Per questo motivo si tende a lasciare le vecchie vignette. Il rimedio più efficace, presente in quasi tutte le case, è l’acetone per le unghie o altro solvente equivalente».

Anche internet ci viene in aiuto a questo punto: tra i trucchetti suggeriti su vari siti e blog, più o meno seri, ce n’è uno riguardante la temperatura. Scaldandone la superficie, la vignetta si scollerà con più facilità. Come fare? O appoggiandoci sopra una mano per qualche minuto (ma la posizione non è certo di quelle comode ed ergonomiche), oppure con un asciugacapelli (in questo caso però bisogna fare attenzione che il vetro non sia ghiacciato, per evitare che si incrini). In entrambi i modi, grattando un angolino, l’adesivo si staccherà rapidamente.

Ma, un’ultima domanda a Damiano Crivelli è d’obbligo: visto che ogni anno il dubbio su come staccare la vecchia vignetta torna in auge, non sarebbe meglio cambiare i materiali con cui è realizzata e rendere un po’ più agevole il distacco dal parabrezza? «Se il cambio fosse facilitato - risponde il nostro interlocutore - si incentiverebbe il riposizionamento della vignetta, (per esempio fra un veicolo e l’altro) cosa che è importante sapere: è illegale».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Curiosità
  • 1
  • 1