Curiosità

Troppi nudisti a Jesolo, arrivano le «truppe dell’amore»

Troppi esibizionisti in laguna e il sindaco fa scendere in campo i vigili - «Non è una crociata»

Troppi nudisti a Jesolo, arrivano le «truppe dell’amore»
Foto Shutterstock

Troppi nudisti a Jesolo, arrivano le «truppe dell’amore»

Foto Shutterstock

JESOLO - La cosiddetta Laguna del Mort è un tratto della spiaggia di Jesolo, in Veneto, famosa nell’ambiente nudista e non solo. Pare infatti sia una meta ambita anche da chi pratica lo scambio di coppia, al punto da essere definita su alcuni siti come una zona «ideale per fugaci rapporti sessuali».

Com’era prevedibile, tuttavia, non tutti appoggiano la libertà che si prendono i frequentatori della Laguna del Mort e, stando al “Corriere della sera”, il sindaco avrebbe deciso di usare il pugno di ferro per tutta l’estate. Contro le esibizioni eccessive scenderanno infatti in campo, o meglio, sulla sabbia, i vigili pronti a sanzionare e denunciare tutti coloro che scoprono ciò su cui il sole, secondo il modo di dire, non dovrebbe battere.

Già denominati «pattuglie dell’amore», gli agenti sono pronti a intervenire per il decoro pubblico. «Ci sono state esibizioni eccessive – ha spiegato il sindaco Valerio Zoggia alla testata italiana – anche davanti a turisti e famiglie che volevano semplicemente trascorrere una giornata in questo meraviglioso sito naturalistico», che però assicura non si tratti di una crociata.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Curiosità
  • 1