Angelini fa spesa in Svizzera: acquisita Arvelle Therapeutics

Farmaceutica

L’azienda italiana ha messo sul piatto 960 milioni di dollari per l’azienda con base elvetica, attiva nei trattamenti per pazienti affetti da disturbi del sistema nervoso centrale

Angelini fa spesa in Svizzera: acquisita Arvelle Therapeutics
© CdT/Archivio

Angelini fa spesa in Svizzera: acquisita Arvelle Therapeutics

© CdT/Archivio

Angelini Pharma fa acquisti in Svizzera. L’azienda farmaceutica italiana, riportano Repubblica e altri media del Belpaese, ha acquistato Arvelle Therapeutics, società attiva nei trattamenti per pazienti affetti da disturbi del sistema nervoso centrale. L’affare è stato valutato 960 milioni di dollari: in base agli accordi, non appena verrà data l’approvazione verranno versati 610 milioni mentre la restante somma verrà pagata al raggiungimento di determinati obiettivi a livello di fatturato.

In una nota, Angelini Pharma specifica che in seguito all’acquisizione la stessa Angelini «diventerà la licenziataria esclusiva della commercializzazione di cenobamato nell’Unione Europea e in altri Paesi dello Spazio economico europeo (Svizzera e Regno Unito). Angelini prevede di lanciare il cenobamato dopo aver ricevuto l’approvazione dell’Agenzia europea per i medicinali, prevista per il 2021». Si tratta di un farmaco antiepilettico già approvato dalla FDA statunitense. «È l’investimento più significativo nella storia del nostro gruppo - hanno commentato Thea Paola Angelini e Sergio Marullo di Condojanni, vice presidente esecutivo e amministratore delegato di Angelini holding, che controlla Angelini Pharma - ed è la conferma del nostro impegno come azionisti nei confronti del business farmaceutico, che rimane il più grande del nostro gruppo. Questa acquisizione rappresenta una svolta importante nel nostro percorso di crescita, poiché ci proietta definitivamente verso una dimensione multinazionale, a cui per altro guardano tutte le società del gruppo Angelini». E ancora: «Questo accordo ci spingerà a diventare uno dei principali attori a livello europeo - ha commentato l’ad di Angelini Pharma Pierluigi Antonelli -. Saremo infatti in grado di soddisfare le esigenze dei pazienti con diversi disturbi del sistema nervoso centrale, grazie a un portfolio innovativo, a eccellenti capacità mediche e a un’ampia presenza commerciale, e all’apertura di affiliate dirette in Francia, Regno Unito, Paesi nordici e Svizzera entro il 2022».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Economia
  • 1
  • 1