Aumentano i passeggeri, ma le cifre ancora non decollano

ZURIGO

Nel confronto con un anno, il totale dei passeggeri presso l’aeroporto di Kloten a settembre - 1,38 milioni di persone - è progredito del 158%, tuttavia si tratta della metà dei viaggiatori rispetto allo stesso mese di due anni fa

Aumentano i passeggeri, ma le cifre ancora non decollano
© CdT/ Chiara Zocchetti

Aumentano i passeggeri, ma le cifre ancora non decollano

© CdT/ Chiara Zocchetti

L’aeroporto di Zurigo sta piano piano ritrovando i suoi passeggeri dopo il crollo del traffico causato dalla pandemia. Stando ai numeri di settembre, l’affluenza allo scalo di Kloten è notevolmente aumentata rispetto al 2020, ma le cifre restano nettamente inferiori a quelle del 2019.

Nel confronto con un anno fa, scrive oggi Flughafen Zürich, la società che gestisce la struttura, il totale dei passeggeri a settembre - 1,38 milioni di persone - è progredito del 158%. Tuttavia, si tratta della metà dei viaggiatori rispetto allo stesso mese di due anni fa.

Il numero dei movimenti aerei a settembre è cresciuto su base annua del 67%, con 16’068 fra decolli e atterraggi. Anche in questo caso, la ripresa non permette di raggiungere i livelli del 2019: nel paragone con l’ultima annata precedente al Covid, il traffico è infatti calato del 34%.

Flughafen Zürich ha inoltre visto transitare dal proprio scalo 34’158 tonnellate di merci lo scorso mese, ovvero un rialzo del 48% rispetto al 2020. Il volume è per contro sceso del 6% se confrontato con quello registrato nel settembre 2019.

Per le vacanze autunnali, l’aeroporto si aspetta una frequentazione simile a quella di questa estate. Nei giorni di picco sono attesi 70’000 passeggeri, vale a dire un volume quotidiano corrispondente a circa il 65% del traffico pre-pandemia.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Economia
  • 1
  • 1