logo

Prezzi alla produzione e all'importazione: marzo contrastato

 
16
aprile
2018
09:26
Red. Online

NEUCHÂTEL - Andamento contrastato in marzo dell'indice dei prezzi alla produzione e all'importazione, che si è attestato a 102,3 punti. Su base mensile è diminuito dello 0,2%, mentre rispetto allo stesso mese dello scorso anno si è registrato un aumento del 2,0%, indica oggi l'Ufficio federale di statistica (UST).

Per quanto riguarda il dato sui soli prezzi alla produzione - che mostra l'evoluzione dei prodotti indigeni - si è assistito a un rincaro dell'1,1% su base annua, mentre rispetto a febbraio è rimasto invariato. In un mese sono aumentati in particolare i prezzi dei rottami di ferro, mentre sono diminuiti quelli dei prodotti petroliferi.

Il secondo sottoindice - quello dei prezzi all'importazione, che mostra l'evoluzione dei prodotti provenienti dall'estero - ha da parte sua fatto segnare un calo a livello mensile (-0,7%) e un aumento su base annua (+3,8%). Rispetto a febbraio sono in particolare calati i costi dei preparati farmaceutici e dei prodotti petroliferi. Prezzi in diminuzione anche per auto, moto e alluminio. Sono invece rincarati i frutti a semi e a nocciolo.

Edizione del 20 aprile 2018
Segui il CdT sui social
Mobile
Scopri le offerte su misura per te
con la CdT Club Card
Top