Boom del commercio online: Digitel Galaxus cerca 200 dipendenti

Coronavirus

Il colosso elvetico deve gestire molti più ordini del previsto a causa dei negozi chiusi e del telelavoro di una parte importante della popolazione

Boom del commercio online: Digitel Galaxus cerca 200 dipendenti
Anche Amazon sta reclutando 100 mila persone negli Stati Uniti. © AP/Todd McInturf

Boom del commercio online: Digitel Galaxus cerca 200 dipendenti

Anche Amazon sta reclutando 100 mila persone negli Stati Uniti. © AP/Todd McInturf

Il colosso elvetico del commercio online Digitec Galaxus è alla ricerca di 200 dipendenti supplementari da impiegare quanto prima nel suo magazzino centrale di Wohlen, nel canton Argovia. La società controllata da Migros deve far fronte a un boom delle ordinazioni causato dal coronavirus.

L’azienda si sta appellando a «ogni piccola e grande impresa con poco o nessun lavoro a causa dell’emergenza nazionale: chi ha le capacità e può aiutarci con più di 10 dipendenti motivati», si legge in un comunicato. Destinatari dell’appello sono per esempio negozi, costruttori di stand fieristici, aziende di logistica, società di catering. Sono comunque possibili anche candidature individuali.

Digitec Galaxus afferma che deve gestire molti più ordini del previsto a causa dei negozi chiusi e del telelavoro di una parte importante della popolazione. Prodotti quali schermi, laptop, articoli per l’igiene, giochi da tavolo e altri sono attualmente molto richiesti e «la logistica sta raggiungendo i suoi limiti di capacità».

I candidati devono essere in buona salute fisica, non appartenere a un gruppo a rischio, avere sufficienti conoscenze del tedesco e una fedina penale pulita. L’impresa sottolinea che la salute dei collaboratori ha la massima priorità e che nel centro logistico vengono rispettate le norme igieniche e di comportamento raccomandate dalle autorità, compresa la distanza sociale.

Digitec Galaxus non l’unico commerciante online ad aver problemi di personale. Lo stesso gigante americano Amazon ha annunciato ieri che sta aumentando gli stipendi dei dipendenti in tutto il mondo e che sta reclutando 100.000 persone negli Stati Uniti per far fronte all’enorme quantità di ordinazioni.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Economia
  • 1
  • 1