C’è anche un po’ di Lugano nella Torino-Lione

Tunnel ferroviario

Alla società Pini di Lugano sono state affidate direzione lavori e progettazione del tratto italiano - Olimpio Pini: «Siamo stati scelti in base alla nostra esperienza nel campo delle lunghe gallerie»

C’è anche un po’ di Lugano nella Torino-Lione
© Shutterstock

C’è anche un po’ di Lugano nella Torino-Lione

© Shutterstock

La galleria di base Torino-Lione sarà progettata a Lugano. Negli scorsi giorni il Cda di TELT – Tunnel Euralpin Lyon-Turin – ha assegnato alla Pini Swiss di Lugano gli ultimi due grandi lotti di progettazione e direzione lavori in sotterraneo, lato Italia. Si tratta di opere per 1,5 miliardi di euro per circa 35 km di gallerie.

«L’inizio dei lavori - spiega Olimpio Pini, uno dei titolari della società - è previsto fra due anni, e la conclusione fra circa 12 anni. Il preventivo complessivo per la realizzazione di tutta l’opera è di 8,6 miliardi di euro. Si tratta di un grande progetto, dove noi siamo leader di un consorzio che comprende anche Italferr, Systra e Setec».

«La progettazione - continua - negli ultimi dieci anni ha dovuto essere modificata molte volte per cercare un accordo con...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Economia
  • 1
  • 1