Caso Credit Suisse, c’è chi chiede anche la testa di Rohner

BANCHE

Dopo la partenza del CEO Thiam, il direttore di Ethos, fondazione che consiglia le casse pensioni, vuole che lasci anche il presidente del CdA

Caso Credit Suisse, c’è chi chiede anche la testa di Rohner
© Shutterstock

Caso Credit Suisse, c’è chi chiede anche la testa di Rohner

© Shutterstock

La partenza del CEO Tidjane Thiam non è sufficiente, anche il presidente del consiglio di amministrazione (CdA) Urs Rohner se ne deve andare: lo afferma Vincent Kaufmann, direttore di Ethos, fondazione che consiglia le casse pensioni.

«Anche il CdA ha una responsabilità», ha indicato Kaufmann in dichiarazioni rilasciate all’agenzia Awp. L’annunciata uscita di scena di Thiam non cambia l’opinione di Ethos: un cambiamento è necessario anche a livello di presidenza.

Per la credibilità della banca sarebbe importante che Rohner faccia un passo indietro nell’assemblea generale di quest’anno e non, come previsto, nel 2021, conclude il direttore della fondazione di investimento ginevrina attenta ai principi dell’etica e della corretta gestione delle aziende.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Economia
  • 1
  • 1