Chi era Benjamin de Rothschild, il barone miliardario mancato sabato

Finanza

Padre di 4 figlie, aveva ceduto nel 2015 le redini dell’impero finanziario alla moglie Ariane

Chi era Benjamin de Rothschild, il barone miliardario mancato sabato
KEYSTONE/SALVATORE DI NOLFI

Chi era Benjamin de Rothschild, il barone miliardario mancato sabato

KEYSTONE/SALVATORE DI NOLFI

Una delle sue espressioni preferite era: «Avere ragione prima degli altri significa avere torto». Benjamin de Rothschild, mancato sabato all’età di 57 anni per problemi cardiaci era visto come un filantropo e un visionario nel mondo della finanza, tant’è che già all’inizio degli anni 2000 aveva anticipato la fine del segreto bancario.

L’impero e le passioni

Discendente della famiglia di banchieri francesi Rothschild, il barone Benjamin de Rothschild presiedeva dal 1997 l’impero finanziario di Edmond de Rothschild (EdR). Un gruppo che gestisce oltre 175 miliardi di dollari di asset, con interessi da banche in Francia e Svizzera a ristoranti e hotel. Nella sola Ginevra, un intero isolato di storici edifici porta l’insegna EdR nel quartiere finanziario della città. Nell’agosto 2019, la famiglia De Rothschild ha consolidato le sue operazioni bancarie francesi e svizzere e ha rilevato gli azionisti pubblici del gruppo. Nel 2020 si trovava al 1851. posto della classifica mondiale di Forbes.

Chi era Benjamin de Rothschild, il barone miliardario mancato sabato

La moglie di De Rothschild, Ariane (con lui nella foto qui sopra), con la quale ha avuto 4 figlie oggi adulte, è presidente di Edmond de Rothschild Suisse, mentre Benjamin ne era rimasto il proprietario di maggioranza e copresidente. A lei il barone aveva infatti lasciato le redini dell’impero già dal 2015 preferendo lui dedicarsi negli ultimi anni sempre di più alle sue passioni: moto e auto da corsa, caccia, yacht, barche a vela e vini. Attraverso la società Edmond de Rothschild e le sue affiliate, il barone infatti possedeva o era coproprietario di vigneti in Argentina, Nuova Zelanda, Sud Africa, Spagna e Francia.

Chi era Benjamin de Rothschild, il barone miliardario mancato sabato

L’arrivo di De Rothschild in Svizzera

Il ramo rossocrociato della dinastia dei banchieri Rothschild è nato grazie al barone Edmond de Rothschild, di cui la società porta ancora oggi il nome e i cui genitori fuggirono in Svizzera durante la Seconda Guerra Mondiale. Il barone ha creato il gruppo nel 1953, acquistando una banca privata svizzera e ramificando in seguito nella gestione patrimoniale.

Scomparsa prematura come fu per il padre

La prematura scomparsa del barone Benjamin ricorda quella del padre, Edmond, deceduto a 71 anni, nel 1997, anch’egli per problemi cardiovascolari. Benjamin de Rothschild era anche il figlio della baronessa Nadine de Rothschild, 88 anni, un’ex attrice che divenne nota nei libri per la sua difesa del savoir-vivre e delle buone maniere. Il barone, che aveva creato la Benjamin de Rothschild Treasury Company nel 1989, specializzata nella copertura del rischio di cambio, ha assunto allora, a 34 anni, la gestione. Il gruppo svizzero con sede a Ginevra, la cui governance è stata modificata due anni fa, è specializzato in private banking e asset management. Il valore del patrimonio gestito ammonta a 173 miliardi di franchi. La quota di Edmond de Rothschild (Svizzera) è stata revocata nel 2019. Di conseguenza, la famiglia Rothschild possiede il 100% del capitale.

Chi era Benjamin de Rothschild, il barone miliardario mancato sabato
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Economia
  • 1
  • 1