Così l’export di orologi svizzeri è risalito ai livelli pre pandemia

Focus economia

I dati dei primi dieci mesi di quest’anno indicano che le esportazioni hanno superato le cifre dello stesso periodo 2019 – Gli USA e la Cina sono i traini, Singapore

Così l’export di orologi svizzeri è risalito ai livelli pre pandemia
© CdT/Archivio

Così l’export di orologi svizzeri è risalito ai livelli pre pandemia

© CdT/Archivio

Prosegue la ripresa dell’industria orologiera svizzera. Dopo la caduta del 2020, anno segnato dalla comparsa della pandemia e dalle conseguenti restrizioni per le attività economiche, nel corso del 2021 il polo elvetico degli orologi ha riguadagnato terreno. Si tratta di un polo che rappresenta oltre il 50% del fatturato mondiale del settore e che esporta oltre il 90% della sua produzione. I dati sull’export di orologi svizzeri sono quindi un indicatore di rilievo per le imprese elvetiche e per il settore più in generale. La Federazione dell’industria orologiera svizzera (FH) fornisce mensilmente questi dati e dagli ultimi in ordine di tempo emerge che nei primi dieci mesi di quest’anno le esportazioni rossocrociate hanno superato il livello dello stesso periodo del 2019, anno pre pandemia....

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Economia
  • 1
  • 1