Crediti alle PMI, erogati 14 miliardi

covid 19

La somma stanziata dalle banche svizzere si inserisce nell’ambito del programma federale di aiuto alle aziende per far fronte alla conseguenze del coronavirus - Trattate 76 mila domande in una settimana

Crediti alle PMI, erogati 14 miliardi
© CdT/Gabriele Putzu

Crediti alle PMI, erogati 14 miliardi

© CdT/Gabriele Putzu

Le banche svizzere hanno finora erogato 14,3 miliardi di franchi quali crediti agevolati nell’ambito del programma federale di aiuto alle aziende per far fronte alla conseguenze del coronavirus.

Lo ha indicato la Segreteria di stato dell’economia (Seco) all’agenzia Awp. Nel periodo dal 26 marzo al 2 aprile sono state trattate 76’034 domande. La media stimata dei prestiti è di 188’000 franchi.

I 14 miliardi indicati rappresentano circa il 70% del credito quadro di 20 miliardi deciso dal Consiglio federale per andare incontro alle piccole e medie imprese (PMI) che devono far fronte a una crisi di liquidità dovuta alle conseguenze dell’epidemia. I prestiti sono elargiti dalle banche, ma sono garantiti in larga parte dalla Confederazione.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Economia
  • 1

    Fiducia tedesca in ripresa, i listini europei brindano

    Mercati

    L’indice IFO in maggio sale da 74 a 79 punti, un balzo superioe alle attese degli analisti - Inoltre il Governo di Berlino vara un piano di aiuti per le PMI e lancia il salvataggio di Lufthansa - Il «falco» Wolfgang Schäuble appoggia il Recovery fund: «Viviamo un cambiamento strutturale»

  • 2

    Dieselgate: Volkswagen deve risarcire i clienti

    il caso

    Il colosso è tenuto a pagare il prezzo pieno meno il costo per l’uso dell’auto, come ha stabilito il VI Senato civile del tribunale in una sentenza destinata a fare storia nello scandalo per la manipolazione dei gas di scarico

  • 3
  • 4
  • 5

    Crediti Covid, la corsa rallenta

    Ticino

    Dopo le prime settimane di forte richiesta, con la ripartenza meno domande da parte delle aziende - Finora riscontrate poche frodi - Cimasoni: «In maggio forte diminuzione delle concessioni rispetto ad aprile» - Crameri: « Basso numero di frodi, efficaci le misure per prevenirle»

  • 1
  • 1