«Da cinque generazioni l’acciaio è la nostra vocazione»

Ticino

Michele Beffa, CEO della Tenconi SA di Airolo, spiega le prospettive dell’azienda di famiglia che compie 150 anni dalla fondazione

«Da cinque generazioni l’acciaio è la nostra vocazione»
La Tenconi è attiva in Leventina da 150 anni ed è molto legata al territorio.  ©Ti-press/Crinari

«Da cinque generazioni l’acciaio è la nostra vocazione»

La Tenconi è attiva in Leventina da 150 anni ed è molto legata al territorio.  ©Ti-press/Crinari

«Da cinque generazioni l’acciaio è la nostra vocazione»
Michele Beffa.

«Da cinque generazioni l’acciaio è la nostra vocazione»

Michele Beffa.

La Tenconi di Airolo in questi giorni festeggia i 150 anni di esistenza. Una lunga storia legata alla Leventina.

La vostra azienda rappresenta una importante realtà industriale in Ticino. Ci spiega qual è la vostra attività?

«La Tenconi è attiva nel settore della metalmeccanica, e il nostro mercato principale è quello ferroviario. Siamo da decenni un partner storico delle più rinomate aziende ferroviarie private e statali, visto che è da più di settant’anni che siamo attivi in questo settore».

La vostra è un’azienda familiare. Come è nata e quale ruolo gioca la famiglia nella gestione dell’impresa? Quali sono i valori che vi guidano?

«La Tenconi è nata dall’avventura di Ambrogio Tenconi nel lontano 1871, il quale si spostò con la famiglia dal comune di Menzano, vicino a Varese, ad Airolo. Nel...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Economia
  • 1

    Evergrande e banche centrali pesano sulle Borse mondiali

    Mercati

    Il nuovo crollo del titolo dell’istituto cinese si ripercuote sui listini di Hong Kong e del resto del mondo - Attesa per le decisioni della Fed - Cribari : «Pechino ha una lezione da insegnare: la garanzia dello Stato non è scontata»

  • 2

    Piazza finanziaria ticinese penalizzata a causa dell’italiano?

    berna

    Secondo una domanda al Consiglio federale di Fabio Regazzi la Finma ci mette molto di più a evadere le pratiche che riguardano gli operatori basati in Ticino - Ueli Maurer però nega che ci sia una discriminazione linguistica – Paolo Bernasconi: «Così perdiamo attrattività»

  • 3

    Evergrande affonda in Borsa

    merati azionari

    Il secondo sviluppatore immobiliare cinese oberato da 305 miliardi di dollari di debiti deve entro giovedì trovare 83,5 milioni di dollari per ripagare le cedole delle obbligazioni con scadenza marzo 2022

  • 4
  • 5

    La Germania ha tenuto sui conti ed è rimasta la locomotiva europea

    Focus economia

    Anche il bastione tedesco è stato inevitabilmente colpito dal virus, ma le cifre 2020-21 confermano la forza di fondo – Angela Merkel lascia in eredità, dopo aver guidato Governi per 16 anni, molti elementi di solidità e di stabilità anche a livello economico

  • 1
  • 1