Forte aumento di impiegate donne nel mondo del lavoro

quote rosa

Negli ultimi dieci anni il tasso di dipendenti di sesso femminile è passato dal 56,9 al 60% - A livello europeo la Svizzera si è piazzata dietro solo all’Islanda

Forte aumento di impiegate donne nel mondo del lavoro
©CdT/Chiara Zocchetti

Forte aumento di impiegate donne nel mondo del lavoro

©CdT/Chiara Zocchetti

Il mercato del lavoro si tinge di rosa: nell’ultimo decennio in Svizzera si è assistito a un forte aumento di donne impiegate. Lo rivela oggi l’Ufficio federale di statistica (UST), secondo cui si è osservato un incremento della quota di donne altamente qualificate.

Tra il 2010 e il 2019 il tasso di donne occupate è passato dal 56,9 al 60,0%, indica l’UST in una nota odierna, precisando che si tratta di una quota raggiunta per la prima volta nella storia.

Prendendo in considerazione solo le donne in età lavorativa (15-64 anni), il tasso di partecipazione alla forza lavoro occupata è aumentato di 5,0 punti percentuali, raggiungendo il 76,3%. A livello europeo la Svizzera si è piazzata dietro solo all’Islanda (81,9%), mentre nell’Ue-28 tale quota si è attestata al 64,1%.

Valori molto diversi sono emersi anche tra i Paesi confinanti, con Germania (72,8%) e Austria (69,2%) che hanno registrato una quota al di sopra della media, a differenza di Francia 62,4% e soprattutto Italia (50,1%), che dal canto suo si è situata al penultimo posto a livello europeo.

Più donne anziane che lavorano

L’incremento, in Svizzera, è attribuibile principalmente alle donne di età compresa tra i 55 e i 64 anni, il cui tasso di partecipazione alla forza lavoro dipendente è aumentato di 9,6 punti percentuali, raggiungendo il 66,6%. In aumento anche quelle tra 25 e 39 anni (+6,3 per una quota dell’83,5%), precisa l’UST.

Ha segnato un netto aumento anche il tasso di persone occupate tra le madri il cui figlio più giovane ha meno di 7 anni (+10,3 punti percentuali, passato al 74,8%) e tra quelle il cui figlio più giovane ha tra i 7 e i 14 anni (+4,8 punti percentuali, per un tasso dell’81,7%).

L’incremento in generale è anche da ricondurre a un aumento delle donne occupate a tempo parziale, ma anche all’incremento del grado di occupazione medio, precisa l’UST.

Negli ultimi dieci anni, la quota di donne altamente qualificate occupate in Svizzera è aumentata di 8,8 punti percentuali, passando al 50,1%. Tra queste, conformemente alla Classificazione internazionale tipo delle professioni (CITP 08), sono considerate dirigenti, professioni intellettuali e scientifiche, nonché professioni tecniche intermedie. In Europa, la media si è attestata al 45,2% (+3,4%).

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Economia
  • 1
  • 2
  • 3

    UBS, forte aumento dell’utile nel 2020

    Banche

    Balzo in avanti per l’istituto elvetico, il cui utile netto è cresciuto del 54,2% a 6,63 miliardi di dollari: malgrado ciò, la banca pagherà un dividendo di 0,37 dollari ai suoi azionisti

  • 4

    La Cina torna in scena

    wef online

    Il presidente cinese Xi Jinping ha sottolineato l’importanza del raffozare la battaglia contro il coronavirus e difendere gli accordi multilaterali - Il messaggio pro globalizzazione economica di Pechino era rivolto anche e soprattutto agli Stati Uniti - Oggi sarà il turno dei leader europei

  • 5
  • 1
  • 1